5 consigli per la posa delle piastrelle

5 consigli per la posa delle piastrelle

Hai scelto le tue piastrelle per il pavimento ma ora non sai come posarle? Ecco 5 utili consigli per la sua corretta installazione!

5 consigli per la posa delle piastrelleBene, hai deciso di cambiare quel pavimento. Hai ricevuto notizie degli incentivi sulle ristrutturazioni, hai scoperto prezzi convenienti sulla ceramica ed hai trovato il materiale che fa per te. Sei pronto, insomma, devi soltanto sostituire le vecchie piastrelle con le nuove.

In realtà hai appena capito che le complicazioni cominciano qui.

Devi sapere che la posa è la fase più delicata del lavoro e se non si seguono delle regole si rischia di rovinare sia le piastrelle che ciò che c’è sotto.

Ma in cosa consiste la posa, dal punto di vista pratico? Con la posa le piastrelle vengono incollate alla superficie che andranno a rivestire.

Certo, ci rendiamo conto che messa in questi termini può sembrare che la posa delle piastrelle sia un lavoro di poco conto, ma ad opera compiuta si noteranno subito le differenze tra un pavimento posato a regola d’arte ed un lavoro fatto in modo approssimativo.

Per questo motivo, in virtù della nostra esperienza, vogliamo darti qualche consiglio per la posa del tuo pavimento:

  • Innanzitutto, verifica che la superficie di fondo, quella che andrai a rivestire, non presenti dislivelli dovuti ad irregolarità e pendenze e che non sia polverosa, quindi effettua una prima pulizia per rimuovere la polvere, poi usa il cemento per appianare il tutto.
  • Tra i materiali che utilizzerai per la posa inserisci anche delle corde: ti serviranno per tracciare le linee guida ed evitare di posare le piastrelle in modo impreciso. Le linee guida si riveleranno fondamentali soprattutto in stanze le cui pareti non sono perpendicolari l’una all’altra o su superfici di piastrelle posate in diagonale.
  • Per assicurare la massima adesione delle piastrelle al fondo non spalmare troppo collante, o meglio, non coprire subito una porzione di superficie troppo vasta, perché il rischio è che la colla inizi ad asciugarsi prima di aver posato le piastrelle. Meglio procedere un po’ per volta, stendendo una quantità di colla adatta a posarne dalle quattro alle otto, a seconda delle dimensioni. Per lo stesso motivo, una volta posate le piastrelle battile una per volta servendoti di un martello di gomma. Mai utilizzarne uno di metallo, se non vuoi vedere le tue piastrelle distrutte!
  • Dopo aver posato un certo numero di piastrelle è utile verificare che siano perfettamente livellate. Le cosiddette livelle a bolla sono perfette per lo scopo. Se effettivamente qualche dislivello esiste, usa nuovamente il martello di gomma per battere le piastrelle fino ad eliminare le imprecisioni.
  • Per quanto riguarda le fughe, serviti di una malta molto diluita che verserai sul pavimento, ma soprattutto assicurati di pulire il pavimento nel tempo più breve possibile, altrimenti rimuovere eventuali residui sarà molto difficile ed il rischio di graffiare le nuove piastrelle aumenta.

Questi erano i primi cinque consigli. Prossimamente ci occuperemo di un materiale fondamentale per una posa perfetta: lo stucco.

Intanto, però, ci piacerebbe sapere se hai anche tu un po’ di esperienza in fatto di posa delle piastrelle e se puoi arricchire questa lista di consigli. Ci lasci un commento?

Post Correlati